Gastronomia Palmieri

Le nostre specialità

La nostra gastronomia specializzata in formaggi, accompagnati da mieli , gelatine e mostarde, di cui abbiamo una grande scelta.

Enoteca

Insieme troverete una fornitissima ENOTECA con etichette nazionali ed internazionali , tra cui primeggiano etichette come SASSICAIA , SOLAIA , ECC. Una grande scelta di Brunelli di Montalcino , fanno da contorno ad altre pregiate etichette.

I Formaggi

I formaggi di cui abbiamo una grande scelta e varietà, con una grande assortimento di pecorini, anche di produttori locali a produzione limitata non reperibili sul mercato e di grande qualità.
Insieme ai formaggi troverete una grande varietà di mostarde di frutta e verdure, più o meno senapate, i mieli di cui abbiamo una grande scelta di gusti e formati, dal vasetto di 50 grammi a monouso ai vasetti di formati più grandi.
Le gelatine di vino ( Barolo, vin santo, prosecco ecc…) insieme alle gelatine di thè completano le salse d’accompagnamento alla vasta scelta dei formaggi.

I Salumi

I salumi non sono da mettere in secondo piano, la scelta dei prosciutti, tra cui emerge il” prosciutto sotto cenere” del Casentino.
Prodotto di nicchia e di produzione limitatissima, di cui vogliamo spendere due parole: prodotto stagionato localmente di cui perdiamo le origini nella notte dei tempi, infatti la stagionatura sotto cenere era necessaria come sistema di conservazione. Già nel medioevo tutti gli animali venivano macellati in età matura, cosi da produrre maggiore quantità di carne questo era valido anche per i suini che producevano cosi dei prosciutti di grossa taglia, infatti fino a qualche anno fà si trovavano in campagna prosciutti di oltre 15 chili ( un prosciutto toscano pesa circa 8/9 chili). Un prosciutto di questa taglia aveva bisogno di circa 24/30 mesi di stagionatura, dobbiamo pensare che non avevano a disposizione, come attualmente, di stanze addebite alla stagionatura cosi dovevano seguire il ciclo delle stagioni.Quando arrivavano al periodo pasquale sorgeva il problema delle mosche, che potevano depositare le uova all’altezza della vena femorale ( che si trova in prossimità dell’osso a pallino), trovando terreno fertile per lo sviluppo delle larve, che infiltrandosi su per l’interno ( questa percorre tutto il coscio fino allo zampetto) andava a pregiudicare il prosciutto stesso. Per non insorgere in questo problema, a Pasqua, i prosciutti venivano messi sotto cenere, serviva da saldante cosi da impedire la deposizione delle uova, durava fino alla fine dell’estate per 2 stagioni. Il prosciutto cosi veniva ad assorbire il sentore del legno, ma non l’affumicato, caratteristica unica del prosciutto sotto cenere che da noi potete trovare al taglio nel banco salumi.
Questo è solo uno dei prodotti di nicchia, insieme a salumi toscani, lardo di colonnata e altre golosità.

La parte gastronomia, tutto di nostra produzione e sempre fornitissima di grande scelta tra i primi piatti, i secondi di carne, di pesce ( 1 volta alla settimana ) oltre a una grande varietà di verdure cotte.

Forno

Altra nostra grande qualità è il pane cotto a legna, di produzione artigianale a lievitazione naturale potete trovare il classico pane toscano, pugliese e integrale con farina del casentino, panini di soia all’olio infarinati o aromatizzati.